Amici dei Musei e dei Monumenti
  Home arrow Appuntamenti arrow Visite, conferenze, incontri arrow CIRCOLARE 5 DEL 2021
Menu principale
Home
L'associazione
Appuntamenti
Pubblicazioni
Contattaci
Cerca
 

Ultime notizie
 
CIRCOLARE 5 DEL 2021 PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Segreteria   
lunedý 03 maggio 2021

CIRCOLARE 5 DEL 2021 
 
Bassano del Grappa, 29 aprile 2021
Cari Amici,
finalmente i Musei stanno riaprendo, chi prima chi dopo, e vengono consentite le conferenze e le visite guidate, pur con limiti severi al numero dei partecipanti. In alcuni casi non ci sono ancora direttive che regolino i tempi e le modalità di accesso e di prenotazione, a Musei, Chiese e altri Monumenti. Tutto questo complica notevolmente la possibilità di fissare un calendario dettagliato e quindi qualche visita - per i mesi di maggio e giugno - dovrà esser definita nelle prossime settimane.
La riunione di Consiglio del 26 aprile ha preso atto delle dimissioni “per ragioni personali” dal Consiglio stesso di Arianna Tassotti, che ringraziamo, e, in attuazione dell’articolo 14 dello Statuto, ha concordato all’unanimità di chiedere al prof. Giovanni Battista Sandonà di esserne il nuovo membro. Recita lo Statuto: “Nel caso un Consigliere presenti le dimissioni o cessi per altra causa dall’incarico il Consiglio direttivo provvede a nominare un sostituto. Tale nomina dovrà essere ratificata dalla successiva annuale Assemblea Ordinaria. Il mandato del Consigliere così scelto avrà la medesima scadenza del Consiglio Direttivo in cui è stato inserito”. Appena possibile comunicheremo la data della prossima Assemblea. Le nostre più vive congratulazioni al nuovo Consigliere che, come leggerete più avanti, si è già subito, da par suo, messo all’opera.
Nel frattempo siamo giunti alle battute finali della raccolta di fondi per l’acquisto dei Due Volti di Jacopo Dal Ponte, da donare al Museo. L’Associazione è solo uno dei tantissimi donatori, la capofila, e per questo venerdì scorso 23 aprile abbiamo rivolto al Sindaco la richiesta di accettazione della donazione. In allegato la lettera.
Allego anche un articolo di Giandomenico Cortese ne Il Corriere della Sera del Veneto del 27 aprile: “Petrini, l’omaggio al Quirinale per il 25 aprile. Liberazione, letta davanti al Capo dello Stato una pagina del pedagogista”. E’ per noi motivo di particolare orgoglio, in quanto il prof. Enzo Petrini è stato nostro Presidente negli anni 1989-91.
E siamo parimenti orgogliosi, il Consiglio e io, di poterVi comunicare che abbiamo deciso di conferire la tessera di SOCIO ONORARIO al Senatore Pietro Fabris e alla dott. Giuliana Ericani: personalità, entrambe ben note ai Soci, alle quali dimostreremo la nostra riconoscenza in occasione della conferenza di sabato 8 maggio.
Prima di passare al programma per i mesi di maggio e giugno Vi ricordo quanto già Vi segnalavo nella precedente circolare:
AIUTACI A SOSTENERE LE NOSTRE ATTIVITA’: DESTINA IL TUO 5X1000 E, DA QUEST’ANNO, ANCHE IL 2X1000.
Inserisci il Codice Fiscale 91005740245 dell’Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti di Bassano del Grappa APS nella dichiarazione dei redditi.
Ecco quindi il programma, ricordando che, in tempo di pandemia, Sala Chilesotti non può ospitare più di 50 persone: per partecipare alle conferenze, a maggior ragione se potranno esser aperte alla cittadinanza, si dovrà prenotare la propria presenza all’indirizzo di posta elettronica dell’Associazione; quanto alle visite guidate, rimangono come sempre riservate ai soli Soci, in regola con l'iscrizione per l'anno in corso.
 

Sabato 8 Maggio 2021 MUSEO CIVICO - SALA CHILESOTTI ore 17.00
Il museo e la città. Il digitale per la museologia, conferenza della dott. Giuliana Ericani (già direttrice del Museo-Biblioteca-Archivio di Bassano), e del dott. Francesco Naglieri (Museo di Bassano). Per capire la nuova sezione di "Storia della Città" del Museo.
La conferenza inquadra il progetto della sezione di "Storia della città" dei Musei di Bassano del Grappa, pensato e presentato nel 2013, nel più vasto tema museologico del rapporto tra la storia delle città e i loro musei, tema che ha trovato in Europa una vasta diffusione solo nel secondo dopoguerra ma che in Italia è stato affrontato all'interno dei musei civici già dalla fine dell'Ottocento. Delinea come è oggi pensato un museo della città e quali sono gli strumenti per mettere in relazione la storia con gli oggetti e le vicende della città con il museo. Il digitale, che è divenuto strumento fondamentale per legare i cittadini al museo nell'anno della pandemia, svolge un ruolo fondamentale per rendere più completo il racconto di queste relazioni.
Su prenotazione via email, per un massimo di 50 posti
 

Sabato 15 Maggio 2021 MUSEO CIVICO - SALA CHILESOTTI • ore 17.00
Un fratello poco noto di Orazio Marinali. Fra’ Giovanni (1645-1728). Copista, miniatore, disegnatore, conferenza del prof. Massimo Bisson, professore di pratica organistica e canto gregoriano al Conservatorio di Ferrara, storico dell’architettura. Padre Giovanni Marinali – al secolo Bernardino – fratello secondogenito dei più famosi Orazio, Francesco e Angelo, è il membro meno conosciuto dell’illustre famiglia di scultori. Copista e miniatore, autore di un trattato sulla miniatura, profondo conoscitore del canto gregoriano.
Su prenotazione via email, per un massimo di 50 posti.
 
Sabato 22 Maggio 2021 MUSEO CIVICO - SALA CHILESOTTI • ore 17.00
Un viaggio nell'archeologia del territorio bassanese attraverso i reperti della nuova sezione museale di "Storia della città”, conferenza della dott. Elodia Bianchin Citton (già Funzionario Archeologo, Soprintendenza Archeologia del Veneto, e già direttore del Museo Nazionale Atestino di Este).
Su prenotazione via email, per un massimo di 50 posti
 
Domenica 23 Maggio 2021 PADOVA
PERCORSO CARRARESE. Giotto, Guariento e Altichiero. Dalla Cappella degli Scrovegni al Santo (Cappella degli Scrovegni: Giotto; Museo Civico: Giotto e Giuliano da Rimini, la scultura di primo Trecento; Chiesa degli Eremitani, Abside: Guariento; Basilica del Santo e Scoletta del Santo: Altichiero e Giusto de' Menabuoi).
Prima di una serie di visite, proposte e guidate dalla dott. Giuliana Ericani, già annunciate in una precedente circolare. Siccome alcuni luoghi sono ancora chiusi o ricevono prenotazioni solo di due settimane in due settimane, potremo comunicare il programma dettagliato solamente più avanti. Alcuni monumenti poi la domenica non sono visitabili, quindi potremo recuperarli in una prossima visita in giorno feriale, se possibile un sabato pomeriggio.
Ritrovo direttamente a Padova, raggiungibile in treno o con mezzi propri.
Su prenotazione via email, per un massimo di 20 posti.
 
Sabato 29 Maggio 2021 MUSEO CIVICO
• Apertura della mostra Palladio, Bassano e il Ponte. Invenzione, storia, mito, a cura di Guido Beltramini, Barbara Guidi, Fabrizio Magani e Vincenzo Tiné, dal 29 maggio al 10 ottobre.
Verranno date indicazioni sugli orari e le regole di accesso nel sito e nel profilo Facebook dei Musei Civici di Bassano del Grappa.
Da ricordare che i nostri Soci hanno diritto all’ingresso gratuito alle mostre nelle sedi museali di Bassano, oltre che ai Musei stessi.
 

Sabato 5 Giugno 2021 MUSEO CIVICO - SALA CHILESOTTI • ore 17.00
I MARINALI. Illustri bassanesi. Un viaggio nel tempo e nei luoghi, conferenza della dott. Claudia Caramanna, storica dell’arte, e di Fabio Zonta, fotografo.
Su prenotazione via email, per un massimo di 50 posti
 

Sabato 12 Giugno 2021 MUSEO CIVICO - SALA CHILESOTTI • ore 17.00
Faber linguæ et Pater Patriæ: Dante 1865-2021, conferenza del prof. Giovanni Battista Sandonà, nostro Consigliere, nel 7° centenario della morte di Dante Alighieri.
 
In autunno è in programma una seconda conferenza del prof. Sandonà a prosecuzione e completamento della prima.
Su prenotazione via email, per un massimo di 50 posti
 
• Una visita a Venezia, guidata dalla dott. Maria Colombo, già prevista per marzo: la Chiesa e l’area di San Giacomo dell’Orio, potrà essere programmata quando verranno definiti i nuovi orari di accesso delle Chiese a Venezia
 
• Una visita a Bassano, guidata da Fulvio Bicego, già prevista per i primi di aprile: Camminata a San Lazzaro lungo il Brenta. Storia di una contrada tra Bassano e il Brenta potrà essere programmata quando verranno definite le nuove condizioni di visita.
 
Come potete notare, non è ancora possibile avventurarci laddove sia necessario viaggiare in pullman. Dopo l’estate speriamo proprio di poter riprendere le nostre abitudini, viaggiando anche in Italia e all’estero.
Cari Amici, non avete idea di quante difficoltà abbiamo dovuto affrontare in questi mesi, a partire dalla chiusura giocoforza della nostra sede. Eppure la nostra Segreteria ha gestito in modo encomiabile sia i rinnovi delle quote – a questo riguardo ricordiamo che, come di prassi, chi al 30 giugno non avesse rinnovato la quota per il 2021 verrà cancellato e non riceverà più le nostre comunicazioni – sia l’adesione dei nuovi Soci, che sono stati tanti; come anche una profonda razionalizzazione di tutta la Segreteria e diverse nuove pratiche, fra cui quella per beneficiare del 2x1000.
Un grazie veramente di cuore alla Responsabile della nostra Segreteria e membro del Consiglio Giuliana Piasentin Monti, coadiuvata dalla figlia Isabella Monti, imprenditrice e ormai, con Giuliana, colonna della nostra Associazione, che Vi presenterò alla prima occasione.
Si sta realmente attuando quello spirito di squadra, di persone che vivono intensamente in amicizia la vita della nostra Associazione, che desideravo si potesse realizzare quando ho dato la mia disponibilità al ruolo, di totale servizio, di presidente. Tutti i Consiglieri ci stanno dimostrando che le pur esigenti aspettative di tutti noi Soci che li abbiamo eletti vengono ampiamente soddisfatte. Non esitate dunque a contattarci per ogni Vostra idea e proposta e non dimenticate mai di proporre ai Vostri Amici di diventare anche nostri Amici e, soprattutto, Amici dei Musei e dei Monumenti di Bassano.
A presto!
Il presidente
Marcello Zannoni
 
 
Il senatore PIETRO FABRIS è nato a Bassano il 16 novembre 1934.
“Premio Città di Bassano” 2009.
Lungo il curriculum di questa figura di amministratore e di politico, iniziato da giovanissimo nelle file della Democrazia Cristiana.
La sua carriera come amministratore è cominciata invece nel 1960 come consigliere comunale, subito chiamato dall’allora sindaco Pietro Roversi a rivestire la carica di assessore prima all’assistenza e spedalità e poi ai Vigili urbani. Rieletto nel 1964 gli fu affidato l’assessorato ai lavori pubblici che resse fino al 1967, quando, per le dimissioni di Pietro Roversi, fu eletto sindaco della città. La sua
amministrazione ha ricostruito il Ponte di Bassano, detto degli Alpini, dopo la disastrosa alluvione del 1966.
Rieletto nel 1970 portò ad approvazione il primo piano regolatore della città, si impegnò nella costruzione dell’acquedotto del Grappa, di numerose scuole, palestre, strade sia all’interno del centro urbano che nelle frazioni, tra cui viale De Gasperi e viale Palladio, della pista del Mercante, del campo di atletica di Santa Croce, nonché del Parco Ragazzi ’99.
Nel 1975 fu eletto consigliere regionale, subentrando a Giovanni Bottecchia. Si occupò di sanità – nella Commissione Affari Sociali (Assistenza e Sanità) - negli anni in cui si decise la costruzione del nuovo ospedale. Nel 1977 fu nominato assessore regionale con delega ai trasporti e alle cave e torbiere nella Giunta guidata da Angelo Tomelleri. Rieletto nel 1980 e nel 1985, fu assessore all’Urbanistica e Tutela dell’Ambiente nelle Giunte guidate da Carlo Bernini. Fu per quasi dieci anni Presidente della Commissione di salvaguardia di Venezia.
Nel 1987 fu eletto Senatore della Repubblica per il collegio di Bassano e fu assegnato alla Commissione ambiente. Rieletto nel 1992, divenne Vice Presidente della Commissione lavori pubblici, trasporti e telecomunicazioni fino al 1994. A causa dell’interruzione anticipata della legislatura, ci furono nuove elezioni, a Bassano vinse un senatore della Lega e il sen. Fabris fu il primo dei non eletti. Rientrò in Senato nel 1995 per solo un anno, a causa di una nuova interruzione anticipata della legislatura.
Partecipò in questo ultimo anno alla Commissione difesa. Nel 1996 il sen. Fabris rinunciò a candidarsi e si dedicò al volontariato seguendo alcune iniziative benefiche.
Dal 2000 al 2009 si è impegnato come Presidente della Casa di riposo,
Nel 2009 presidente del Rotary Club Bassano Castelli.
Dal 1980 ad oggi Presidente del Comitato per la Storia di Bassano
 
La dottoressa GIULIANA ERICANI
È laureata (1974) e specializzata in Storia dell’Arte (1982) presso l’Università degli Studi dell’Università di Padova, ha svolto servizio di ispettore storico dell’arte nel Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza del Veneto dal 1980 al 2002.
E’ stata dirigente del Comune di Bassano del Grappa, Area III, Cultura, e Direttore del Museo Biblioteca Archivio dal 2002 al 31 ottobre 2015, ha organizzato più di quindici convegni e di venti mostre, di livello nazionale ed internazionale, e riallestito le sedi museali ed aperto nuovi musei, tra i quali il Museo Remondini a Palazzo Sturm nel 2007, premio ICOM 2010.
Ha diretto il “Bollettino del Museo”, dal 2003, che pubblicava ogni anno il Report delle attività. È stata incaricata del corso di “Gestione museale e istituzioni espositive” presso la Scuola di Specializzazione in Beni Storico-Artistici del Dipartimento di Storia delle Arti Visive e della Musica dell’Università di Padova dal 2010 al 2017. Nell’ambito del corso ha curato nel 2019 una pubblicazione con proposte di riallestimento di alcune sezioni del Museo civico di Padova.
È membro del Comitato Edizione Nazionale delle Opere di Antonio Canova e ha pubblicato nel 2019 la Corrispondenza 1811. Codirige la rivista internazionale “Studi Neoclassici”.
Ha al suo attivo più di duecento pubblicazioni su argomenti di arte veneta dal XIV al XX secolo. È membro del CIHA (Comité International d’Histoire de l’Art) Italia. Dal 2003 è stata revisore dei conti (2003- 2007) e membro del collegio dei probiviri (2007-2009; 2010-2013) di ICOM (International Council of Museums) Italia ed ha contribuito alla realizzazione di tutti i documenti pubblicati. Dal 2010 al 2016 è stata presidente di ICOM ICFA (International Committee of Fine Arts and Collection museums), la commissione internazionale che si occupa dei musei di Storia dell’arte. È stata confermata Consigliere di ICOM Europe per il triennio 2019-2022, carica già ricoperta tra il 2016 e il 2019. Nel 2017 ha organizzato a Bologna la Conferenza annuale “The role of local and regional museums in the making of a people’s Europe”. È attualmente presidente del Comitato dei Probiviri di ICOM Italia e membro del Consiglio diAmministrazione delle Gallerie dell’Accademia di Venezia.
Ultimo aggiornamento ( giovedý 13 maggio 2021 )
 
< Prec.   Pros. >
  Web-Area.Info